Da 20 anni esposto allo stesso rischio lavorativo

Il mio lavoro comporta l’utilizzo macchinari molto rumorosi. Ho una rendita Inail per malattia professionale da oltre 20 anni. Ci sento sempre meno. Potrò chiedere un aggravamento? 

La risposta è affermativa laddove il peggioramento del danno sia causato dalle stesse condizioni di rischio che hanno già dato origine alla rendita; nel suo caso ciò sta a significare che può aver diritto a un ulteriore indennizzo che sarà liquidato in maniera separata rispetto alla rendita di cui è già titolare.

L’Inail ha chiarito che l’indennizzo spetta anche nel caso in cui l’esposizione al medesimo rischio sia avvenuta anche con aziende differenti.

Il Testo unico delle disposizioni per l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali prevede un temine di  15 anni, dalla decorrenza della rendita, entro il quale far valere  la possibilità di una revisione volta a ottenere il riconoscimento di un aggravamento dei postumi.

Dopo tale scadenza il danno collegato alla malattia professionale si considera stabilizzato e pertanto non più modificabile nel tempo.

Su tale questione è intervenuta però la Corte costituzionale che, con la sentenza 46 del 2010, ha dichiarato, relativamente ad un lavoratore che abbia continuato ad essere addetto ad attività morbigena, anche dopo 15 anni dalla costituzione della rendita, l’obbligo dell’Istituto previdenziale di valutare ed eventualmente indennizzare per il maggior danno.

A tal proposito, l’Inail ha pubblicato la circolare 5 nel 2014  affermando che, in presenza delle medesime condizioni ambientali, dei tempi e delle modalità di svolgimento della prestazione lavorativa, si verifichi un ulteriore aggravamento dei postumi del lavoratore, sarà possibile inoltrare  una nuova richiesta di riconoscimento per malattia professionale, anche se l’origine rimane la stessa.

 

Per informazioni: www.patronato.acli.it

Da 20 anni esposto allo stesso rischio lavorativo
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR