Dati e rappresentazioni territoriali con ArcGis

Lo spazio geografico è divenuta una componente essenziale nello studio dei fenomeni sociali, da qualche tempo nel nostro Paese. A spingere in questa direzione concorrono diversi fattori: lo sviluppo di sistemi informatici Gis e la maggiore disponibilità, soprattutto in internet, di archivi dati georeferenziati; l’avvento del federalismo che già ad oggi interpella gli enti locali sulla necessità di disporre di strumenti d’analisi e lettura del territorio per la programmazione e la pianificazione degli interventi socio-economici e ambientali; e, infine, l’emanazione di direttive europee che sollecitano gli Stati membri a dotarsi di sistemi informativi geografici via web con accesso libero agli archivi georeferenziati per la visualizzazione e il downloading dei dati territoriali.
Nell’ambito della ricerca sociale la progressiva diffusione della cartografia digitale implica una serie di benefici:

la rappresentazione dei dati territoriali su mappe tematiche agevola l’interpretazione dei fenomeni indagati;
la presenza di cartogrammi in un report di ricerca, oltre a facilitare la lettura e l’interpretazione dei dati, accresce la qualità formale del lavoro;
le funzioni di statistica spaziale presenti nei sistemi GIS permettono di esplorare la dipendenza e l’eterogeneità spaziale dei dati territoriali attraverso tecniche di cluster geografico e di regressione spaziale. Un terreno, quello della statistica spaziale, ancora poco battuto dalla ricerca sociale, che però potrebbe aprire ad interessanti quanto proficui filoni d’indagine.

Ma forse l’elemento più importante legato all’incremento di conoscenze e di strumenti d’analisi cartografica consiste nella loro flessibilità operativa, che si traduce nell’opportunità data al ricercatore di plasmare il contesto d’indagine sulla base dei suoi obiettivi cognitivi.
Il libro è un percorso guidato all’uso di uno dei più popolari sistemi Gis: ArcGis (versione 9.3) con lo scopo di fornire uno strumento di analisi e rappresentazione dei dati territoriali per: realizzare mappe personalizzate e cartogrammi che rappresentano la distribuzione di variabili territoriali; procedere all’individuazione di cluster geografici con tecniche di statistica spaziale; costruire mappe di flusso per la rappresentazione degli spostamenti sul territorio di beni e persone.
Inoltre, il volume fornisce ai lettori gli strumenti per realizzare il proprio progetto cartografico, suggerendo indicazioni sulle risorse presenti in Internet, oltre a soluzioni operative e trucchi del mestiere per la gestione, la rappresentazione e l’analisi dei dati territoriali.

Danilo CataniaDati e Rappresentazioni territoriali con ArcGIS Milano, Franco Angeli, 2013

Dati e rappresentazioni territoriali con ArcGis
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR