Diamo voce ai giovani per “riconoscersi”

Dopo un anno di attività, si è concluso il progetto “riconoscersi – Sperimentazione di nuove metodologie di azione sociale per rilanciare la partecipazione attiva dei giovani nella società”, finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.
Rinnovare la “proposta associativa” che le Acli ed il Cta rivolgono ai giovani, valorizzando linguaggi e contenuti capaci di incontrare e soddisfare le loro aspettative: questo l’intento del progetto “riconoscersi”.
La sperimentazione ha interessato 11 provincie di 8 regioni: Calabria (Catanzaro), Campania (Benevento), Friuli Venezia Giulia (Gorizia), Lombardia (Milano, Brescia), Piemonte (Torino), Puglia (Barletta Andria Trani), Sicilia (Agrigento, Catania), Toscana (Pisa, Firenze).
“Riconoscersi” attraverso una ricerca strutturata ha permesso di comprendere ed approfondire le esigenze dei giovani coinvolti, offrendo occasioni di incontro e confronto.
Un percorso finalizzato a formulare una proposta associativa costruita ad hoc per stimolare e valorizzare nei giovani partecipazione attiva e impegno concreto.
4 i filoni di indagine:

le iniziative che avvicinano e aggregano giovani. Questa prima parte della ricerca ha permesso di coinvolgere 75 organizzazioni di diversa natura,
i responsabili delle organizzazioni giovanili. Sono stati poi intervistati 54 referenti delle organizzazioni coinvolte,
i giovani. È stata realizzata una ricerca che ha coinvolto direttamente 823 giovani tra i 18 ed i 32 anni,
i ragazzi che hanno partecipato ad attività proposte dal mondo del no profit non trovando però le motivazioni necessarie a proseguire l’esperienza. Quest’ultimo filone di indagine ha permesso di intervistare 30 ragazzi.

Grazie al confronto costruttivo tra le metodologie e le iniziative proposte dall’associazione con quelle delle altre organizzazioni, presenti sul territorio nazionale, sono emersi nuovi spunti e nuove idee utili a migliorare la proposta di impegno sociale che le ACLI presentano ai giovani.
Un’esperienza di ascolto concreta che ha permesso di accogliere le aspettative, le idee, la “voce” dei giovani coinvolti: un punto di partenza per costruire insieme una nuova proposta associativa che stimoli e valorizzi l’impegno sociale dei giovani promuovendo un loro protagonismo attivo e consapevole.

Diamo voce ai giovani per “riconoscersi”
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR