Diritto d’asilo a chi fugge dalla povertà

Diritto d’asilo anche a chi fugge dalla povertà. Nella seconda giornata del Convegno di studi di Orvieto, le Acli fanno propria e rilanciano la proposta avanzata recentemente dal neocommissario europeo Rocco Buttiglione: estendere il diritto d’asilo a chi si trova in condizioni di estrema indigenza. «E’ una proposta coraggiosa – commenta il presidente delle Acli Luigi Bobba – di cui non ci sfuggono certo le difficoltà di applicazione. Ma il principio di fondo che la costituisce è assolutamente condivisibile: se vanno accolti i profughi di guerra e gli esiliati politici, bisogna introdurre anche una nuova categoria di chi fugge da fame, sete, carestie e povertà». Le Acli richiamano quindi l’attenzione sulla legge di riforma del diritto d’asilo che aspetta d’essere discussa in Parlamento, a Novembre. «Bisogna fare una buona legge – afferma Bobba – e bisogna farla subito. Sono in gioco le vite di troppo persone perché si possa ancora prendere tempo».

Diritto d’asilo a chi fugge dalla povertà
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR