Enciclopedia della migrazioni forzate in Europa

Uno dei modi per prepararci al convegno di Perugia sui Centocinquanta anni di storia d’Italia, potrebbe essere quello di dare uno sguardo più ampio e allargarci alla storia del nostro continente. Uno dei modi per farlo ci viene proposto da un’interessante pubblicazione apparsa in Germania. Si tratta di una enciclopedia delle espulsioni e i trasferimenti forzati – in tedesco “Lexikon der Vertreibungen – che si sono verificati nella storia d’Europa nel XX secolo. Più di cento autori in 308 articoli ci raccontano vicende note ma spesso dimenticate. Il quadro finale è così ampio che alla fine i curatori del volume – e noi con loro – non possono non notare che : <<la storia moderna dell’Europa è in gran parte, proprio come quella del continente africano e asiatico, la storia di migrazioni forzate determinate da conflitti etnico-politici e in massima parte indotte dal potere degli stati>>. Come osserva A.Kossert nell’articolo di Die Zeit tradotto nell’ultimo numero di Internazionale <<per tutto il Novecento l’espulsione è stata uno strumento legittimo della politica, dall’inizio della prima guerra balcanica nel 1912, fino alla fine degli anni Novanta nella ex Jugoslavia>>.

Milioni di europei che hanno dovuto lasciare le loro terre, privati delle loro tradizioni e degli affetti più cari, famiglie divise e tutto in nome del potere tirannico o della ragion di stato.  A disegnare questi percorsi di sofferenza sulla mappa dell’Europa, la fisionomia che il vecchio continente assume è piuttosto quella di una fitta trama di “viae crucis”, una terra arata dai solchi tracciati da  questi milioni di nostri conterranei pellegrini forzati. Pur così gravemente violentati nella loro identità culturale – e forse proprio in virtù di questa amara esperienza –  hanno saputo contribuire alla costruzione della nostra Europa.  Anche di questo è fatta la nostra storia e quella del mondo che ci circonda. E sarebbe bene non dimenticarlo.

Enciclopedia della migrazioni forzate in Europa
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR