Etica pubblica: le parole dell’incontro di studi 2012

Nasce l’esigenza di rifondare il patto di convivenza civile, affinché ogni cittadino sia e si senta parte e protagonista della vita del Paese.Si tratta di ricreare un sostrato condiviso che consenta una pacifica e proficua convivenza civile, un nuovo patto alla base dello stare insieme, in cui tutti possano riconoscersi e, dunque, che tutti siano pronti a garantire.

Sono molteplici le trasformazioni sociali, culturali, demografiche che interrogano oggi la nostra democrazia e la nostra convivenza, chiedendoci una nuova maturazione. La stessa crisi socio-economica rende espliciti limiti e inadeguatezze che, se non affrontati, rischiano di erodere le basi del riconoscimento civile, politico e sociale delle persone e di corrodere la coesione sociale. Un’alleanza all’interno della quale ogni attore nella sua dignità e differenza riconosce all’altro la fiducia e concorda obblighi nella reciprocità. L’alleanza implica una relazione che consente anche di aggiornare i nostri diritti sociali, politici e civili a partire dalla ricerca di punti comuni, senza che nessuno debba rinunciare alla propria alterità.Per etica pubblica intendiamo questo: principi e criteri condivisi e rispettati, sulla scorta dei quali perseguire un obiettivo, una direzione comune. Molti elementi la possono comporre: l’ispirazione a valori democratici e solidaristici, l’informazione e la partecipazione dei cittadini, la cultura della pace e della tolleranza religiosa, l’integrazione degli immigrati, il rispetto dell’ambiente, la priorità accordata alla centralità della persona, l’attenzione alle nuove generazioni, la trasparenza e il rigore etico nella gestione della cosa pubblica, ecc. Etica pubblica, dunque, come capitale e strumento sia per i singoli cittadini che per coloro che sono chiamati a ricoprire cariche pubbliche, ridando senso all’art. 54 della Costituzione, che afferma: «Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi. I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore, prestando giuramento nei casi stabiliti dalla legge».

Etica pubblica: le parole dell’incontro di studi 2012
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR