Failla: i Giovani delle Acli costruttori del cambiamento

 “I Giovani delle Acli ormai da qualche anno si interrogano sulla necessità  e la ricerca di nuovi modelli per leggere il sociale,  ma anche per stare e agire all’interno del contesto, anch’esso in evoluzione, delle Acli”, ha affermato Giuseppe Failla, segretario nazionale dei Giovani delle Acli, nella sua relazione introduttiva che ha aperto i lavori del XXIV Congresso nazionale dei Giovani delle Acli in corso a Napoli fino a domenica mattina.

I Giovani delle Acli, promuovono l’aggregazione dei giovani al di sotto dei trentadue anni con percorsi di educazione e formazione alla politica, all’impegno civile e alla cittadinanza attiva.

“Ci definiamo – ha detto Failla – giovani costruttori del cambiamento. Ritengo che il cambiamento vero necessita di scelte radicali, coraggio e determinazione; vuol dire anche ripensarsi e ripensare il contesto in cui si è inseriti, vuol dire vederlo con occhi nuovi”.

 

I lavori proseguiranno domani con l’intervento del presidente nazionale delle Acli Gianni Bottalico.

 

Il Congresso si concluderà con l’elezione del nuovo segretario nazionale dei Giovani delle Acli.

Failla: i Giovani delle Acli costruttori del cambiamento
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR