Famiglia, le Acli in preghiera con il Papa il 4 ottobre

“Condividiamo le preoccupazioni contenute nel Messaggio sulla famiglia del Consiglio Permanente della Cei – afferma Santino Sciré, vice presidente delle Acli nazionali e responsabile Famiglia –  sulla sordità dei responsabili della cosa pubblica circa le politiche fiscali per la famiglia, e nel realizzare una politica globale di armonizzazione tra le esigenze del lavoro e quelle della vita familiare, a partire dal rispetto per la domenica. Le Acli aderiscono alla preghiera con il Papa, promossa per il 4 ottobre dalla Cei, alla vigilia dell’Assemblea generale straordinaria del Sinodo dei Vescovi”.

“Il popolo affronta con grande dignità e pazienza ostinata  la grave crisi in atto da anni e da cui non si intravede ancora l’uscita: quanti genitori resistono in prima fila, provati dalla mancanza di lavoro, dal problema della casa, dai costi legati alle proprie scelte educative. La famiglia si conferma il presidio della tenuta non solo affettiva ed emotiva delle persone, ma anche di quella sociale ed economica, per questo le Acli – conclude Sciré – non si stancano di chiedere politiche meno penalizzanti per la famiglia, per i figli per i ragazzi e le ragazze che progettano di sposarsi, per le persone anziane che stanno andando incontro ad una diffusa povertà”.

Per partecipare

Famiglia, le Acli in preghiera con il Papa il 4 ottobre
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR