Fano: “Gli orti alle famiglie”

Appezzamenti di terreno concessi alle famiglie a basso reddito è la proposta che viene dal Punto Famiglia delle Acli di Fano con l’iniziativa “Orti alle famiglie”.”Presso i nostri servizi sul territorio – dice il presidente provinciale delle Acli Maurizio Tomassini – si presentano persone assediate da problemi e che spesso, a causa della perdita del lavoro, vivono in uno stato di continua angoscia nell’ambito delle famiglie. Allora abbiamo pensato di lanciare questa proposta: il Comune di Fano ha ereditato, nello scorso secolo, patrimoni molto consistenti destinati a sostenere le situazioni di povertà; più di mille ettari di terreni, edifici storici e altri beni che passarono dalle disponibilità degli Irab, Ente comunale di Assistenza e Opere Pie, alle casse del Comune. Di quelle finalità benefiche nel tempo si perse completamente traccia; ora, in un contesto di grave crisi economica e occupazionale, la nostra proposta è che parte di quei beni comuni venga reinvestita per sostenere l’emergenza attuale”.”Orti per famiglie a basso reddito al fine di sostenere, con la disponibilità di un terreno ad uso personale, le quotidiane necessità, in una ottica di intervento di risposta alla difficoltà di molte famiglie a far quadrare il bilancio per le spese alimentari”. Questa proposta potrebbe rappresentare una valida alternativa all’erogazione dei contributi assistenziali a fondo perduto da parte del Comune.

Fano: “Gli orti alle famiglie”
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR