Fidarsi del Signore

26 dicembre 2010 – Festa della Santa famiglia – anno AProteggere la propria famiglia, a volte, implica il dover emigrare per salvare la vita. Fidiamoci del Signore che ci guida sulle strade della vita.
Matteo 2,13-15.19-23
13 I Magi erano appena partiti, quando un angelo del Signore apparve in sogno a Giuseppe e gli disse: «Àlzati, prendi con te il bambino e sua madre, fuggi in Egitto e resta là finché non ti avvertirò: Erode infatti vuole cercare il bambino per ucciderlo».
Nella festa della santa famiglia viene presentata dalla liturgia la figura di Giuseppe, uomo giusto, che sa discernere con sapienza ciò che deve fare in situazioni critiche, obbedendo alla parola del Signore che gli si rivela.
La prima situazione critica è la persecuzione da parte di Erode. L’Egitto è un luogo lontano e sufficientemente sicuro da Erode, che non vi poteva arrivare con la sua influenza politica. Giuseppe porta così a compimento una profezia: «Dall’Egitto ho chiamato mio figlio».  Nella festa della santa famiglia viene presentata dalla liturgia la figura di Giuseppe, uomo giusto, che sa discernere con sapienza ciò che deve fare in situazioni critiche, obbedendo alla parola del Signore che gli si rivela. La prima situazione critica è la persecuzione da parte di Erode. L’Egitto è un luogo lontano e sufficientemente sicuro da Erode, che non vi poteva arrivare con la sua influenza politica. Giuseppe porta così a compimento una profezia: «Dall’Egitto ho chiamato mio figlio».  ([downloadacli menuitem=”334″ downloaditem=”3128″ direct_download=”true”]leggi tutto[/downloadacli])

Fidarsi del Signore
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR