Firenze: “Laudato si” stimolo per le Acli

“L’enciclica di papa Francesco Laudato sollecita un forte impegno delle Acli per costruire dal basso, dalla partecipazione democratica, una nuova cultura che dia speranza e futuro al nostro pianeta”. Così Mario Ringressi, presidente delle Acli fiorentine, ha commentato il Laudato si’, il testo appena scritto dal pontefice.

“L’enciclica è un forte stimolo a coniugare il rispetto e la tutela della natura a uno stile di vita improntato allo sviluppo sostenibile e alla giustizia sociale. Le Acli di Firenze – ha detto ancora Ringressi – intendono svolgere un compito formativo, di sensibilizzazione sociale e di stimolo alle istituzioni. A cominciare dai nostri circoli che sono un presidio de territorio e interlocutori delle istituzioni locali”.

L’invito, ha concluso Ringressi, è quello di studiare l’enciclica “per approfondire i passaggi che mettono in evidenza i rischi di una cultura attenta solo al profitto e gli intrecci tra tecnocrazia e grandi poteri transnazionali” e costruire in modo consapevole una nuova cultura più attenta all’ambiente e alle persone.

Firenze: “Laudato si” stimolo per le Acli
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR