Foggia: In marcia per lo sviluppo della provincia

La provincia di Foggia ha bisogno di sviluppo economico e politico. Lo chiedono le Acli provinciali mentre promuovono la manifestazione che si svolgerà il 19 novembre nella città pugliese. “Saremo presenti con le nostre bandiere – ha detto Fabio Carbone, presidente delle Acli foggiane – che distribuiremo a partire dalle ore 08.30 dal palazzetto rosa a fianco della villa comunale”. Organizzata dai sindacati e da numerose associazioni, la manifestazione è per la provincia “un’occasione per dire finalmente una parola chiara sul suo futuro, per dimostrare di essere attenta ai suoi interessi e pronta a difenderli, denunciando le ingiustizie e l’ignavia di alcuni rappresentanti politici probabilmente preoccupati del proprio bene più che di quello comune”.

A scatenare la protesta diretta contro il governo locale e regionale è stata “la soppressione dei voli dell’aeroporto Gino Lisa di Foggia”, fatto che – come altre questioni – ha  “stravolto lo sviluppo della Capitanata relegando la nostra provincia in un ruolo di marginalità inaccettabile e intollerabile”. Agli aclisti Carbone chiede di ”sostenere le ragioni di questa manifestazione, non solo partecipando numerosi il prossimo 19 novembre, ma anche impegnandosi in azioni di informazione e sensibilizzazione” nei propri circoli e territori. La manifestazione partirà alle ore 10.00 villa comunale di Foggia e percorrerà il centro della città sino a fermarsi davanti Piazza Cesare Battisti.

Foggia: In marcia per lo sviluppo della provincia
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR