Foggia: Scuola contro l’illegalità

Si terrà giorno il 15 aprile l’ultimo incontro del ciclo “Le strade della legalità: la scuola in cammino” promosso dalle Acli di Foggia insieme a Libera, alla fondazione antiusura “Buon samaritano” e all’associazione antiracket “Giovanni Panunzio”. L’incontro, aperto anche alla cittadinanza, si terrà alle 9.30 presso l’istituto di scuola superiore “Notarangelo “ (via Napoli 101, Foggia).

Il percorso prevedeva diversi incontri tra gli studenti delle quarti e quinte classi sul fenomeno dell’illegalità, la sua presenza nei capoluoghi di provincia e il senso di insicurezza e di mancanza di democrazia che genera nei cittadini di tutte le età.

“L’emergenza illegalità – ha detto Fabio Carbone, presidente delle Acli di Foggia – si combatte oltre che con leggi adeguate e con pene equilibrate e che abbiano la certezza dell’esecuzione detentiva, anche e soprattutto con il coinvolgimento culturale della popolazione. E occorre insistere co proprio sulle scuole perché la deriva delinquenziale spesso trascina con sé la parte migliore della nostra società, i giovani appunto. L’illegalità risucchia la luce del futuro di una generazione che può e deve schierarsi contro”.

Partecipano alla giornata il prefetto Maria Tirone, Maria Aida Tatiana Episcopo dirigente scolastico dell’Iiss Notarangelo, Renato Di Bari dirigente dell’Ite Giannone-Masi, Pippo Cavaliere presidente della fondazione antiusura “Buon samaritano”, Alessandro Cobianchi referente regionale di Libera, Francesco Forliano dirigente Usr Puglia e Antonio Russo responsabile nazionale Acli per la Legalità. Le conclusioni sono di Vincenzo Pelvi, vescovo della diocesi di Foggia-Bovino. Coordina i lavori Filippo Santigliano capo redattore della Gazzetta del Mezzogiorno di Foggia.

Foggia: Scuola contro l’illegalità
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR