Formazione professionale: l’opportunità in più

Siamo i genitori di un ragazzo che sta frequentando la scuola media ed è incerto su quale indirizzo prendere per le superiori. Ci hanno detto che potrebbe anche iscriversi a un corso di formazione professionale. In che cosa consiste?
I ragazzi che hanno conseguito il diploma di licenza media hanno due possibilità per completare gli studi:

possono iscriversi alla scuola secondaria superiore, che dura 5 anni e rilascia il diploma;
oppure ad un corso di Istruzione e formazione professionale (Iefp), che dura 3 o 4 anni e rilascia la qualifica professionale.

Entrambe consentono di acquisire un titolo di studio valido a raggiungere l’obbligo. Su questo versante, quindi, si equivalgono.
Queste due possibilità differiscono tra loro per alcuni aspetti.
Come dice il nome, la Iefp forma ad un mestiere vero e proprio (grafico pubblicitario; elettricista; riparatore auto; addetto alla ristorazione; ecc), mentre la scuola superiore dà una preparazione più ampia, e consente di accedere all’università.
Quindi, meglio la scuola perché si esce più completi? Sgombriamo il campo dai pregiudizi!
Nei corsi di Iefp non si studia di meno, ma in modo diverso: “si impara facendo!”. Teoria e pratica sono tra loro collegate, le lezioni si svolgono sia in aula che in laboratorio; con i tirocini si fa esperienza diretta in azienda; gli allievi sono valutati anche per la capacità di realizzare prodotti inerenti la qualifica.
È importante sapere due cose. I corsi di Iefp sono gratuiti perché finanziati dalla Regione, quindi l’utente non deve sostenere alcun costo. Una volta superato l’esame per conseguire la qualifica, il ragazzo/a può iscriversi alla scuola superiore (direttamente al 4 anno) per prendere il diploma.
La rete degli Enaip organizza diversi corsi di Iefp in molte regioni.
Per informazioni:  www.enaip.it.
Ha collaborato Sonia Cerocchi

Formazione professionale: l’opportunità in più
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR