Frosinone: inaugurato lo “sportello salute”

Sabato 19 maggio, nell’ambito del seminario “Salute e benessere della donna” realizzato presso il Punto famiglia delle Acli di Frosinone, è stato inaugurato lo “Sportello salute“, un servizio che mira alla promozione del benessere fisico, psicologico e sociale della famiglia e dei suoi componenti.
Lo sportello va ad affiancarsi ai servizi già attivi nel Punto famiglia (doposcuola, corsi di italiano agli immigrati, corso di fotografia, baratto delle mamme), con i quali condivide l’impegno nel sostegno e nella valorizzazione della famiglia come risorsa sociale. Gli utenti avranno a disposizione la dottoressa Rita Tanzilli per le consulenze mediche e la dottoressa Alessandra Testa per le consulenze psicologiche. Accanto a questi servizi, saranno organizzati incontri e seminari a tema.
All’inaugurazione ha preso parte Lidia Borzì, commissario straordinario delle Acli provinciali di Frosinone e dirigente nazionale dell’Associazione, che ha coordinato l’incontro e ha messo più volte in evidenza l’importanza per il Punto famiglia di confrontarsi con le altre realtà impegnate nel sociale, infatti – dichiara Borzì – “è solo attraverso un’azione sinergica con il contesto locale che è possibile andare incontro alle esigenze dei nuclei familiari alle prese con i risvolti dell’attuale crisi, che oltrepassa l’ambito puramente economico”.Significativo è stato l’intervento di don Tonino Antonetti, vice parroco della parrocchia di Santa Maria Goretti, che ha definito i servizi del Punto famiglia “un’oasi nel deserto”, facendo riferimento alla difficile realtà del quartiere nel quale lo sportello sorge.
 

Frosinone: inaugurato lo “sportello salute”
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR