Gesù ci resusciterà

La liturgia ci invita a fare memoria dei santi il 1 novembre e di tutti i defunti il 2 novembre. In entrambe le liturgie si tratta della resurrezione dai morti di cui Gesù è la primizia che fonda la nostra fedeincoraggia la nostra speranza e ci spinge alla carità.

Gesù annuncia la resurrezione dai morti il giorno dopo la moltiplicazione dei pani nella sinagoga di Cafarnao.

A chi gli  chiede un segno per poter credere a lui come colui che può dare il pane di vita eterna, Gesù si identifica con questo pane di vita che viene dal Padre.

Tra Gesù e il Padre c’è un patto di amore: chiunque crederà in lui, verrà salvato, perché Gesù compie la volontà salvifica del Padre: non perdere nulla di quanto il Padre gli dà per resuscitarlo nell’ultimo giorno.

Dio non lascia nulla e nessuno in potere della morte, ma lo resuscita a vita nuova, perché Egli è il Signore della vita, colui che l’ha creata e che – per amore – continua a crearla quotidianamente. Dio non lascia cadere nella morte le sue creature, ma ridona loro vita nell’ultimo giorno.

Questa realtà ci dona la speranza di fronte alle morti quotidiane e ci guida e sostiene nella tentazione di colui che ci vuole separare dal Signore: Satana. Questa verità esistenziale – manifestata nella resurrezione di Gesù – è la verità del Signore risortO che non abbandona le sue creature, ma cammina con loro nella storia per attraversare continuamente con loro la morte e risorgere a vita nuova.

 

2 novembre 2014 – Commemorazione di tutti i fedeli defunti

Giovanni 6,37-40

In quel tempo, Gesù disse alla folla:

37 «Tutto ciò che il Padre mi dà, verrà a me: colui che viene a me, io non lo caccerò fuori, 38 perché sono disceso dal cielo non per fare la mia volontà, ma la volontà di colui che mi ha mandato.

39 E questa è la volontà di colui che mi ha mandato: che io non perda nulla di quanto egli mi ha dato, ma che lo risusciti nell’ultimo giorno.

40 Questa infatti è la volontà del Padre mio: che chiunque vede il Figlio e crede in lui abbia la vita eterna; e io lo risusciterò nell’ultimo giorno».

 

Leggi tutto nel documento allegato

 

Gesù ci resusciterà
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR