Gesù conosce il cuore dell’uomo

11 marzo 2012 – III Domenica di Quaresima – Anno BIl corpo vivente di Gesù è il luogo dove si manifesta Dio in maniera definitiva. La storia di Gesù ci rivela l’amore di Dio che non indietreggia davanti al male dell’uomo, ma gli offre la via della conversione e della vita. Giovanni 2,13-25
13 Si avvicinava la Pasqua dei Giudei e Gesù salì a Gerusalemme. 14 Trovò nel tempio gente che vendeva buoi, pecore e colombe e, là seduti, i cambiamonete. 15 Allora fece una frusta di cordicelle e scacciò tutti fuori del tempio, con le pecore e i buoi; gettò a terra il denaro dei cambiamonete e ne rovesciò i banchi, 16 e ai venditori di colombe disse: «Portate via di qui queste cose e non fate della casa del Padre mio un mercato!». 17 I suoi discepoli si ricordarono che sta scritto: «Lo zelo per la tua casa mi divorerà». 18 Allora i Giudei presero la parola e gli dissero: «Quale segno ci mostri per fare queste cose?». 19 Rispose loro Gesù: «Distruggete questo tempio e in tre giorni lo farò risorgere». 20 Gli dissero allora i Giudei: «Questo tempio è stato costruito in quarantasei anni e tu in tre giorni lo farai risorgere?». 21 Ma egli parlava del tempio del suo corpo. 22 Quando poi fu risuscitato dai morti, i suoi discepoli si ricordarono che aveva detto questo, e credettero alla Scrittura e alla parola detta da Gesù.23 Mentre era a Gerusalemme per la Pasqua, durante la festa, molti, vedendo i segni che egli compiva, credettero nel suo nome. 24 Ma lui, Gesù, non si fidava di loro, perché conosceva tutti 25 e non aveva bisogno che alcuno desse testimonianza sull’uomo. Egli infatti conosceva quello che c’è nell’uomo.
Il tempio era una istituzione voluta da Davide e costruita da suo figlio Salomone e il Signore ha confermato questo desiderio accompagnandolo con la promessa di una discendenza perenne (cfr. 2Sam 7). Il tempio era l’orgoglio d’Israele perché in esso abitava Dio.  Nel santo dei santi, il luogo della presenza del Signore e quindi il più sacro del tempio, si trovava l’arca dell’alleanza dove erano custodite le tavole della legge, questo fino alla distruzione del tempio al tempo dell’esilio a Babilonia. Il tempio era costruito come una serie di spazi sempre più sacri in ordine alla maggiore vicinanza con il santo dei santi: il cortile delle genti, il cortile dei giudei e il cortile dei sacerdoti.(leggi tutto nel file allegato a sinistra sotto l’immagine)

Gesù conosce il cuore dell’uomo
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR