I requisiti per ottenere il “bonus bebè”

A marzo di quest’anno è entrato in casa nostra Matteo, un bambino che abbiamo adottato. Possiamo avere il bonus bebè? Quali sono i requisiti?

La Legge di stabilità 2015 ha previsto, a sostegno dei nuclei familiari, un assegno in occasione della nascita o dell’adozione di ogni figlio che avvenga tra il 1 gennaio 2015 ed il 31 dicembre 2017.

Il genitore, anche affidatario, per poter richiedere il “bonus bebè” deve far valere al momento della presentazione della domanda le seguenti condizioni:

cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell’Unione europea;

in caso di cittadino extracomunitario è richiesta la titolarità del permesso di soggiorno Ue per soggiornanti di lungo periodo. I cittadini stranieri aventi lo status di rifugiato politico o lo status di protezione sussidiaria sono equiparati ai cittadini italiani.

residenza in Italia;

convivenza con il figlio.

La domanda va presentata all’Inps, esclusivamente per via telematica, entro 90 giorni dalla nascita o adozione.

Per i minori nati o adottati prima della pubblicazione del decreto attuativo (27/04/2015), la scadenza dei 90 giorni è fissata il 27 luglio 2015 con riconoscimento del beneficio a partire dal mese della nascita o dell’ingresso in famiglia.

Qualora la domanda sia presentata oltre i termini, l’assegno decorre dal mese di presentazione con la perdita delle mensilità arretrate.

I beneficiari decadono dal bonus nei seguenti casi:

successivo superamento dei limiti Isee,

decesso del figlio,

revoca dell’adozione,

decadenza dalla responsabilità genitoriale,

affidamento del figlio a terzi,

affidamento esclusivo del figlio al genitore che non abbia presentato la domanda. 

Per informazioni: www.patronato.acli.it

I requisiti per ottenere il “bonus bebè”
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR