Menu
SS. Protomartiri - Giovedì 30 Giugno 2016
A+ A A-

Tasse giuste e spese utili

  • Scritto da  dipartimento Economia e Lavoro


Il 28 novembre a Roma un incontro promosso dalla Campagna 005.

L’Italia è un Paese che presenta numerose anomalie: fra le altre, un sistema tributario che premia il capitale e i consumi invece che il lavoro, come pure un’elevata propensione all’evasione fiscale.

Circa un anno fa, in uno studio del ministero dell’Economia e delle Finanze si sosteneva che la parte sommersa della nostra economia era pari al 18% del Pil. Inoltre, per il 2011, tenendo conto soltanto dell’evasione Iva-Irap, l’Agenzia delle entrate ha stimato un vuoto di gettito di quasi 50 miliardi. Nel nostro Paese, dunque, l’economia sommersa è così diffusa che spesso si presenta come un sistema strutturato, un circuito alimentato dall’evasione. Secondo la Corte dei Conti: “l’evasione dell’Iva si traduce, a valle, in una riduzione dell’imponibile dell’Irap, dell’Irpef (o Ires), delle imprese locali e dell’imponibile contributivo. E, non di rado, si conclude sul versante della spesa pubblica con l’evasione da spesa sociale”. L’economia sommersa ha anche un effetto negativo sulla pressione fiscale “reale”: calcolata sul Pil dichiarato al fisco, depurato della somma evasa, essa supera sempre il valore ufficiale (che in Italia è già decisamente elevato). L’evasione, in ultima analisi, genera ingiustizie e accentua le diseguaglianze sociali.

È tempo, quindi, d’invertire la rotta verso un sistema più giusto e solidale: a partire da una seria lotta all’evasione e all’elusione fiscale si dovrà approdare in seguito ad una riforma più generale del sistema finanziario. Da questo percorso non può essere esclusa la Tassa sulle transazioni finanziarie (Ttf): un granello di sabbia negli ingranaggi della speculazione, per dirla con l’economista premio Nobel James Tobin. La tassa, infatti, prevede un modesto prelievo su tutte le transazioni finanziarie, in grado di rendere diseconomico il cosiddetto trading ad alta frequenza, quello maggiormente speculativo e dannoso per l’economia reale. Inoltre, la Ttf se applicata su larga scala, produrrà un gettito che potrà essere utilizzato per sostenere i sistemi di welfare e le politiche ambientali sia nei Paesi occidentali sia nei Paesi non occidentali, sempre più afflitti dalla piaga della povertà e da continui disastri ambientali.

Saranno questi i temi affrontati il 28 novembre a Roma, dalle ore 14:00 fino alle 16:30, presso il Caffè Letterario, Fandango-Incontro, via dei Prefetti 22, durante un’iniziativa promossa dalla campagna 005 dal titolo “Tasse e solidarietà: un nuovo approccio per la giustizia fiscale in Italia e nel mondo”. Si tratta di una tavola rotonda realizzata in occasione della presentazione del XV Rapporto di Sbilanciamoci (ore 10:30 – 13:00) a cui parteciperanno: Pier Paolo Baretta, sottosegretario di Stato Mef, Giacinto Palladino, segretario generale Fiba-Cisl, Claudio Gnesutta, già docente di Economia politica e Politiche economiche presso la facoltà di Economia dell’Università “La Sapienza” di Roma. L’incontro verrà coordinato da Antonio Tricarico, Re-common. La relazione introduttiva è stata assegnata a Leonardo Becchetti, portavoce della Campagna 005.

Nel sito della Campagna 005 (www.zerozerocinque.it), alla quale le Acli aderiscono, si trovano tutti i riferimenti per potersi iscrivere all’importante iniziativa.

Ultima modifica: Mercoledì, 27 Novembre 2013 10:34
Torna in alto

Ultime news dal sito

Incontro tra l’Alleanza contro la Povertà e il ministro Poletti

L'Alleanza contro la povertà in Italia si è incontrata ieri  con il Ministro Giuliano Polett...

Milano: Raccolta fondi per l'orto urbano

Dal 13 giugno è iniziata la raccolta fondi per il progetto “PomodOrti Urbani” promosso anche dall...

Latina: Le riforme costituzionali

Il 4 luglio le Acli di Latina organizzano il seminario “Le riforme costituzionale, verso il refer...

Vicenza: Incontro sull'enciclica "Laudato si'"

È dedicato a “Lo stile cristiano per la cura del mondo” l’incontro organizzato per il 30 giugno d...

Genova: Messa alla prova in un circolo Acli

Dopo le Acli di Benevento anche il circolo Acli “Achille Grandi” di San Fruttuoso, Genova, ha att...

Arezzo: Le Acli vicine alla famiglia Nicolò

È morto Antonio Nicolò, presidente delle Acli di Arezzo negli anni ’90 e presidente delle Acli To...

Le Acli

I Temi

Le Notizie

Link utili

Seguici su

Questo sito utilizza cookie, propri o di terze parti. Cliccando sul bottone "Accetta" acconsenti all'uso dei cookie e questo banner scomparirà. Se vuoi saperne di più e sapere come disabilitare i cookie, clicca qui