Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il testo della legge di stabilità 2015

Il 29 dicembre è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il testo della legge di stabilità 2015 che entrerà in vigore giovedì primo gennaio 2015. Pubblicato anche il bilancio pluriennale per lo Stato. Quest’ultimo provvedimento sarà in vigore dal 13 gennaio 2015.

Tra i provvedimenti della manovra:

5 per mille: copertura di 500 milioni di euro

Servizio civile: copertura di 115 milioni nel 2015, di 113 nel 2016 e nel 2017

Riforma del Terzo settore: 50 milioni nel 2015, 140 nel 2016 e 190 dal 2017

315 milioni al fondo per le politiche sociali

Destinati 180 milioni alla cooperazione internazionale

Donazioni al non profit: il tetto sale da 2mila a 30mila euro

Ridotto a 35 milioni il taglio dei fondi ai patronati, che vengono riformati

Previsto un bonus fiscale per fondazioni e onlus che compensa l’aumento della tassazione sugli utili distribuiti

Sconti fiscali sulle ristrutturazioni, riqualificazioni energetiche e interventi antisismici

130 milioni di euro fino al 2018 per l’edilizia residenziale pubblica e sociale

Congelamento di Tasi e Imu

Canone Rai congelato ai livelli del 2014 (113,50 euro)

Tfr in busta paga con tassazione ordinaria per i lavoratori del privato che ne fanno richiesta

Bonus Irpef strutturale di 80 euro per i redditi fino a 26mila euro

Bonus Bebè e famiglie: dal 2015 al 2017 960 euro al mese per i nuovi nati se l’Isee familiare non supera i 25mila euro. 45milioni di euro per il mantenimento dei figli di famiglie con Isee sotto 8.500 euro

250 milioni l’anno per la Social card

Fondo “La buona scuola”: 1 miliardo di euro per un piano straordinario di assunzioni e 200 milioni di euro per le paritarie

Rinnovata la moratoria su mutui bancari e finanziamenti

Fondo nazionale per le politiche e i servizi d’asilo: aumento di 187,5 milioni di euro annui dal 2015

Società partecipate: chiusura delle micro-società e delle aziende “doppione”

Esubero dipendenti delle province: mobilità e collocamento in disponibilità da aprile 2015

Confermato il taglio alle regioni e ai comuni, ma allentamento del patto di stabilità interno e rinegoziazione dei mutui

Proroga per tutto il 2015 della compensabilità tra crediti commerciali vantati dalle imprese con la Pubblica amministrazione e debiti fiscali

Entrata in vigore dello split payment (l’Iva dei fornitori della Pa sarà versata direttamente all’Erario dalle singole amministrazioni) anche in assenza della deroga della Commissione europea

Totale deducibilità dalla base imponibile Irap del costo del lavoro per gli assunti a tempo indeterminato

Ammortizzatori: 2,2 miliardi di euro per il 2015 – 2016 e 2 miliardi l’anno dal 2017 in attuazione del Jobs act

Blocco dei contratti nella Pa, nessun rinnovo fino al 2016

Fondo di 20 milioni di euro per l’assunzione dei disabili

400 milioni di euro al fondo per le non autosufficienze

Estensione del Fondo di garanzia per portafogli di finanziamenti costruiti da banche o Confidi anche alle imprese con un numero di dipendenti non superiore a 499, e non solo alle pmi

Patent box: tassazione agevolata per i redditi derivanti dall’utilizzo/cessione di brevetti o marchi

Credito di imposta con tetto di 80 milioni per Casse previdenziali (del 6%) e Fondi pensione (del 9%) che investono nelle infrastrutture, per compensare l’aumento della tassazione

Pensioni: tetto sugli assegni più elevati e cancellate le penalizzazioni

Partite Iva: il nuovo regime forfettario non sarà accessibile ai dipendenti che hanno un reddito prevalente rispetto a quello autonomo

Bonus ricerca: credito d’imposta calcolato sul 25% delle spese incrementali

Fondo speciale per la cura dell’epatite C

Tassazione anticipata di 500 milioni di euro da parte dei concessionari di Vitt e New slot e anticipo della gara per l’affidamento del gioco del Lotto dal 2016 all’anno prossimo

Iva al 4% per gli e-book

Made in Italy: finanziato con 130 milioni per il 2015, 50 per il 2016 e 40 per il 2017

Nuova legge Sabatini: incrementato da 2,5 a 5 miliardi di euro il plafond massimo che la Cdp può mettere a disposizione delle banche per il finanziamento delle piccole e medie imprese

Lotta all’evasione: ampliata l’inversione contabile dell’Iva

200 milioni per il piano periferie

Rafforzamento delle norme per detrarre i versamenti in favore dei partiti anche tramite donazioni

Election day: elezioni amministrative e regionali a maggio per un risparmio stimato di circa 100 milioni di euro

Fs: norme per la cessione della rete elettrica Fs a Terna

Poste: rivisto il servizio di corrispondenza e adeguamento delle tariffe da parte dell’Agcom

Per approfondimenti sulla legge di stabilità, si segnalano i dossier 233/4 e 233/5 del Servizio studi della Camera dei deputati e la Sintesi del contenuto dell’intero provvedimento redatta dal Servizio bilancio dello Stato.

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il testo della legge di stabilità 2015
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR