Il dipartimento Pace e Stili di vita

Da sempre, le Acli hanno assunto la pace non come risposta ai conflitti più o meno conosciuti ma come ricerca-azione da perseguire, quotidianamente, per stabilire relazioni buone, improntate alla giustizia, alla non violenza, allo sviluppo, alla legalità, alla sostenibilità, alla sobrietà, a stili di vita non dissipatori, che abbiano cioè a cuore il futuro del Pianeta.
L’obiettivo del dipartimento “Pace e Stili di vita” è collegare i temi dello sviluppo globale con quelli della giustizia, della pace, della legalità, della non violenza, del dialogo.

Vogliamo contribuire ad una grande azione di cooperazione, capace di tutelare l’ambiente e i beni comuni, ma affrontare anche i temi della sicurezza, 0l’informazione, la comunicazione, la stabilità finanziaria.
Si tratta di confermare la presenza delle Acli nel circuito di economia virtuosa che si occupa di bene comune, basata sui rapporti tra le persone e sulla valorizzazione delle relazioni più che delle merci. E si tratta di continuare a promuovere le esperienze di commercio equo, di microcredito, di movimento cooperativo con le quali le Acli si sono già confrontate e di interloquire con le reti nazionali ed internazionali che si spendono su questi temi.

Il dipartimento Pace e Stili di vita
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR