Il dipartimento Welfare


Il dipartimento Welfare si configura come un nodo del sistema associativo volto a favorire nelle Acli pensiero condiviso, azione e  proposta politica sui temi delle politiche sociali.
A tale scopo si pone la finalità strategica di contribuire al diffondersi di un modello di welfare inteso come qualità del vivere civile nella società, come promozione del benessere, della salute e della coesione sociale, in cui i cittadini sappiano riconoscersi e a cui possano attivamente partecipare. Un welfare mix, universalistico, municipale e solidale volto a tutelare chi non ha voce e a promuovere inclusione sociale.

Il dipartimento, pertanto, nel solco di un’integrazione sempre più armonica tra soggetti, funzioni, dipartimenti, servizi, associazioni specifiche e professionali, intende perseverare nell’elaborazione di pensiero, azioni e proposte politiche che, oltre il liberismo e la beneficenza, assumano realmente le criticità del vivere sociale, le vecchie e nuove povertà delle persone e delle famiglie italiane e immigrate, in contesti caratterizzati da legami deboli e reti frammentate.
Il dipartimento si propone di sostenere inoltre una progettualità sociale diffusa e partecipata attraverso: la promozione a livello nazionale e territoriale di iniziative seminariali e di studio sui fenomeni sociali e sulle proposte politiche ad essi collegati; la sperimentazione dei Piani regionali quali strumenti volti a generare conoscenza popolare, cultura e confronto istituzionale; la formazione nell’azione dei responsabili delle Politiche sociali, per sostanziare la proposta politica delle Acli in modo coerente con la mission associativa.
Nello svolgimento delle sue attività, il dipartimento si avvale, oltre all’ufficio di segreteria, della rete diffusa dei responsabili regionali delle Politiche sociali e della rete dei consulenti esterni.

Il dipartimento Welfare
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR