Il futuro è sociale

L’incontro promosso dal Forum nazionale del Terzo Settore “Il futuro è sociale” del 26 ottobre 2016 ha visto una partecipazione numerosa di molti rappresentanti delle varie esperienze associative, imprenditoriali e sindacali aderenti al Terzo Settore.

Tra i relatori Stefano Tassinari, responsabile del Dipartimento Terzo Settore delle Acli e coordinatore della Consulta Welfare presso il Forum,  ha sottolineato come “la crisi che stiamo vivendo è anche figlia di un modo di concepire e gestire la ricchezza, eppure non siamo mai stati così capaci di produrre ricchezza come nel resto della storia dell’umanità. Questa ricchezza è però ‘a-sociale’, non riproduce cittadinanza, né bene comune, né tantomeno una situazione di crescita. Il tessuto sociale si è impoverito e prevale una dimensione di paura del futuro. La necessità di tornare sul welfare sociale è quindi per ricostruire un clima di fiducia e di garanzie, dove il welfare non sia sola risposta alle emergenze, ma promotore di cittadinanza e motore di sviluppo sociale ed economico.”

L’incontro ha visto una sostanziale convergenza sui passi avanti fatti dal Governo e dal Parlamento per una maggiore attenzione alle disuguaglianze e alla lotta contro la povertà, ma tutti i partecipanti hanno convenuto che c’è ancora molto da fare e che necessita la collaborazione delle istituzioni e del Terzo Settore, sia a livello nazionale che locale, per continuare nella strada intrapresa.

 

Trovate allegati:

– il comunicato stampa finale

– l’appello del Forum Terzo Settore alle istituzioni

– il documento con le richieste del Forum Terzo Settore

– le slides dell’intervento di Massimo Novarino, ufficio studi del Forum nazionale del Terzo Settore

– le slides dell’intervento di Gianfranco Marocchi, direttore di Welfare Oggi

 

 

Depression
depressionen was tun

Il futuro è sociale
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR