Il Servizio Civile all’estero: un’esperienza del mondo

Il Servizio Civile all’estero: 22 giovani, 22 storie, 11 destinazioni. Cronaca di un incontro al termine della formazione comune e alla viglia della partenza, a cura di Serena Gentile, destinazione New York…

Dal 7 all’11 aprile i ragazzi del Servizio Civile Nazionale si sono dati appuntamento all’hotel Villa Aricia per il consueto incontro di formazione in previsione della partenza che, in qualità di civilisti delle Acli, li vedrà impegnarsi in 11 destinazioni sparse nel mondo: New York, Melbourne, Montevideo, Buenos Aires, San Paolo, Colonia, Stoccarda, Augsburg, Parigi, Bruxelles, Utrecht.

Il progetto “La forza degli avi, le energie dei giovani” propone tre obiettivi che i ragazzi dovranno contribuire a realizzare:
1. Sostegno agli italiani residenti all’estero, attraverso il supporto agli operatori locali del Patronato Acli
2. Sostegno ai nuovi emigrati, attraverso l’elaborazione di un vademecum su come orientarsi e vivere in città
3. Ricostruire la memoria, attraverso la realizzazione di interviste ad emigrati di prima generazione che hanno svolto un ruolo attivo nelle Acli all’estero

I civilisti all’estero saranno in contatto tra loro attraverso una pagina facebook da loro stessi ideata, ma soprattutto attraverso una piattaforma informatica messa loro a disposizione dalle Acli Nazionali; con questo sistema sarà possibile non solo caricare video e documenti, ma anche condividere idee e quant’altro la direzione dell’Ufficio Servizio Civile delle Acli ritenga utile ai fini della realizzazione del progetto.

Per saperne di più (sito FAI – Federazione Acli Internazionali)

 

Il Servizio Civile all’estero: un’esperienza del mondo
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR