Immigrati: ‘Benvenuto in banca”. Al via la partnership delle Acli con Abi

Cosa mi serve per pagare l’affitto, le bollette, le tasse? Come posso inviare denaro ai miei familiari? Come chiedere un mutuo per comprare casa in Italia? Sono alcune delle domande che si pongono gli stranieri in Italia. Le risposte si trovano ora in una guida multilingue realizzata da Abi – “Benvenuto in Italia” – in collaborazione con Acli, Anci, Arci, Caritas italiana, Cespi, Ciss e Unhcr.L’iniziativa è stata presentata a Roma nel corso del convegno “Immigrati e inclusione finanziaria: fatti e prospettive in un contesto che cambia”, durante il quale è stata formalizzata una partnership con l’Associazione bancaria italiana per “per sviluppare strumenti utili a favorire l’inclusione finanziaria e sociale dei cittadini stranieri”.

Il primo di questi strumenti è la brochure multilingue “Benvenuto in banca”. Istruzioni per l’uso in italiano, albanese, arabo, cinese, francese e inglese, per facilitare l’accesso degli immigrati in banca, illustrare i principali prodotti e servizi e contribuire all’educazione finanziaria. La guida è stata per il momento stampata in 100mila copie, che nelle prossime settimane inizieranno ad essere diffuse a Bari, Milano, Palermo, Roma.Il presidente nazionale delle Acli, Andrea Olivero, intervenendo al convegno ha espresso soddisfazione per l’iniziativa, che costituisce «un’opportunità per gli stranieri di avvicinarsi in modo sicuro al sistema bancario italiano e poterlo utilizzare correttamente». «L’accesso ai diritti economici – ha detto il presidente Olivero – è un passaggio fondamentale per l’intregazione sociale degli immigrati, per una cittadinanza che si avvii a diventare compiuta». Più in generale, «la collaborazione con Abi – ha concluso il presidente delle Acli – rappresenta l’opportunità di costituire una rete, insieme alle altre organizzazioni firmatarie, utile a tutelare sempre di più questi nuovi cittadini “italiani”».

Immigrati: ‘Benvenuto in banca”. Al via la partnership delle Acli con Abi
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR