Immigrati: una veglia per ricordare le vittime dei viaggi verso l’Europa

Roma, 16 giugno 2010 – Una preghiera ecumenica in memoria delle vittime dei viaggi verso l’Europa. “Morire di speranza” è la veglia promossa dalle Acli, l’Associazione Centro Astalli, la Caritas italiana, la Comunità di Sant’Egidio, la Federazione Chiese Evangeliche in Italia, la Fondazione Migrantes.L’appuntamento domani pomeriggio, giovedì 17 giugno, alle 18.00, nella Basilica di Santa Maria in Trastevere a Roma. Presenti comunità e associazioni di immigrati, rifugiati e organizzazioni di volontariato.

«Per il quarto anno consecutivo – afferma Antonio Russo – ci troviamo insieme a pregare e fare memoria delle vittime dei cosiddetti viaggi della speranza, che troppo spesso, nel mare o nel deserto, trovano la morte nel tentativo di raggiungere l’Europa. Sono cittadini di diverse nazionalità, tra cui donne e bambini, che fuggono da fame, violenze, guerre, persecuzioni, regimi totalitari. Di fronte a queste morti ingiuste, come cittadini e come cristiani non possiamo restare indifferenti e per questo vogliamo richiamare tutti alle proprie responsabilità, a partire dalla politica italiana ed europea. Si può fare molto di più per evitare queste morti».

Immigrati: una veglia per ricordare le vittime dei viaggi verso l’Europa
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR