Inabilità assoluta e infortunio lavorativo

Mentre lavoravo, il braccio sinistro è stato colpito da un pezzo metallico, procurandosi una frattura. Vorrei sapere come devo comportarmi con il mio datore di lavoro.
Il periodo di assenza lavorativa va giustificato al datore di lavoro con l’invio dei certificati medici rilasciati su modulistica Inail.
Nei casi di infortunio sul lavoro, l’ospedale rilascia per prassi, al momento della dimissione, un certificato di avvenuta degenza, e contestualmente un certificato medico riportante il periodo  di inabilità assoluta, ovvero la prognosi di guarigione, specificando il numero di giorni di astensione dal lavoro. Tale certificato, che viene inviato in originale direttamente all’Inail dall’ospedale, è consegnato in copia al lavoratore, che deve provvedere a inviarlo al più presto al proprio datore di lavoro, unitamente alla copia della lettera di dimissione ospedaliera.
Per inabilità assoluta si intende l’impossibilità temporanea di proseguire nella propria attività lavorativa da parte del lavoratore infortunato, il quale è messo a forzato riposo per la cura delle lesioni infortunistiche.
Alla scadenza della prognosi sarà necessario rinnovare il certificato medico, finché non vi siano le condizioni per il parere di idoneità alla ripresa del lavoro, ovvero non sia comunque raggiunta  la guarigione clinica. L’ospedale darà indicazioni in merito alla competenza nel rilascio di detti certificati, che potranno essere rilasciati dall’ospedale, dal medico curante, o dall’Inail.
Il concetto di guarigione clinica è detto anche di stabilizzazione dei postumi. Esso coincide con il momento in cui il lavoratore è dichiarato guarito dal medico, pertanto deve ritornare a lavorare, essendo così finito il periodo di inabilità assoluta temporanea.
La guarigione clinica, o stabilizzazione dei postumi, può non coincidere con il ritorno del lavoratore allo stato di integrità fisica in cui era prima dell’infortunio: in tal caso l’Inail evidenzierà la misura percentuale dei postumi.
 
Per informazioni: www.patronato.acli.it
 

Inabilità assoluta e infortunio lavorativo
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR