Inchiesta sui giovani. Tra disincanto e strategie di vita

Il testo presenta i risultati di una ricerca, effettuata dall’Istituto Demopolis per Ial e Cisl, su cittadini italiani di età compresa tra 18 e 34 anni che tentano di realizzarsi nella vita e nel lavoro.
In questo momento di crisi, non solo economica e finanziaria, ma anche morale e culturale, è fortemente sentita la necessita di ritrovare lo slancio verso una possibile ripresa che sia equa e sostenibile.
Nel nostro Paese oggi cresce sempre più il peso delle disuguaglianze, determinate soprattutto da fattori come la famiglia di provenienza, con la conseguente riduzione degli spazi di mobilità sociale.
In questo contesto c’è il rischio che trovi terreno fertile un atteggiamento di chiusura corporativa da parte di chi dispone di una qualunque rendita contrapposto ad una domanda di apertura verso il nuovo da parte di chi non ha alcuna certezza per il futuro e persino nel presente.
A causa della cattiva gestione politica, la latitanza della istituzioni e la carenza di opportunità lavorative spesso i ragazzi non trovano la propria strada e soprattutto vedono l’incertezza sul loro futuro lavorativo.
È per questo che, per ritornare a crescere, l’Italia deve investire sul proprio capitale umano e prioritariamente sulle giovani generazioni.

 
Colasanto MicheleInchiesta sui giovani. Tra disincanto e strategie di vitaLa Scuola, Brescia, 2013

Inchiesta sui giovani. Tra disincanto e strategie di vita
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR