Indennità di comunicazione per minorenni

Il mio bambino ha appena compiuto 3 anni ed abbiamo scoperto che ha una perdita uditiva inferiore a 66 dB nell’orecchio migliore. C’è la possibilità di avere un aiuto?
Se la sordità congenita, o acquisita entro il compimento del 12° anno di vita, (l’età evolutiva) ha compromesso il normale apprendimento del linguaggio parlato da parte del bambino, e se l’ipoacusia è pari o superiore a 60 dB di media tra le frequenze 500, 1000 e 2000 Hz nell’orecchio migliore, è possibile ottenere una prestazione denominata “indennità di comunicazione”.
Per ottenere tale indennità, che è erogata indipendentemente dal reddito, e che spetta fino al compimento del 12° anno di età, è necessario che il medico invii all’Inps un certificato per via telematica, indicando il livello di ipoacusia di suo figlio.
Con le ricevute di avvenuto invio del certificato, e con la copia firmata dello stesso, tocca a lei in quanto persona esercente la “responsabilità genitoriale”, presentare all’Inps domanda per via telematica.
Per presentare tale domanda è necessario munirsi di un Pin, che può essere richiesto accedendo al sito web www.inps.it, ed entrando nell’area “servizi per il cittadino”.
Il Patronato Acli rimane comunque a sua disposizione per il servizio di assistenza e consulenza, prestato gratuitamente sia per eventuali informazioni, sia per trasmettere in sua vece la domanda all’Inps per via telematica.
L’indennità di comunicazione ammonta, nel corrente anno 2013, a euro 249,04 al mese, e viene corrisposta per 12 mesi, per complessivi euro 2.988,48.
 
Per informazioni www.patronato.acli.it

Indennità di comunicazione per minorenni
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR