Indennità di disoccupazione e Cocopro

Sono un Cocopro. Negli ultimi anni la mia attività si è svolta con i seguenti contratti a progetto con aziende diverse: il primo da agosto 2008 a agosto 2009, il secondo da luglio 2009 a dicembre 2009 e quello appena iniziato e che finirà nel mese di giugno. Ho diritto a qualche indennità se non trovo un’altra occupazione?
Nel 2010 è riconosciuta ai Collaboratori coordinati continuativi (non liberi professionisti e non lavoratori autonomi) iscritti in via esclusiva alla Gestione separata, la possibilità di ottenere, in caso di cessazione del contratto, una somma pari al 30 % del reddito prodotto nel 2009, la cosiddetta “una tantum” dei Cocopro.

La somma non può essere di importo superiore ad € 4.000 e viene liquidata in un’unica soluzione.
Il lavoratore deve:- aver operato in regime di monocommittenza;- aver conseguito nel 2009 un compenso lordo compreso tra i € 5.000,00 e i € 20.000,00; – aver accreditato nel 2010 presso la Gestione separata, almeno una mensilità; – risultare senza contratto di lavoro da almeno due mesi; – aver accreditate nel 2009 almeno tre mensilità presso la predetta Gestione separata.- aver rilasciato la dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro o a un percorso di riqualificazione professionale.
La monocommittenza deve essere valutata in riferimento all’ultimo contratto.Se il compenso lordo del 2009 non è superiore a € 20.000 lei potrà, decorsi due mesi dalla fine dell’attuale contratto, chiedere l’una tantum. 

Indennità di disoccupazione e Cocopro
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR