Indennità di maternità: e se l’azienda chiude ?

Sono al 4° mese di gravidanza, e da un anno dipendente. L`azienda potrebbe chiudere quando mi troverò nel periodo di sospensione obbligatoria del lavoro per maternità. Mi spetta l’indennità di maternità? e la disoccupazione?
Alle lavoratrici dipendenti spetta l’indennità di maternità per cinque mesi: due mesi prima della data presunta del parto e tre mesi dopo la nascita. L’indennità di maternità viene erogata a domanda, da presentare per via  telematica in prossimità della fine del settimo mese di gravidanza.
La lavoratrice può fare la domanda personalmente tramite il sito web dell’Inps se è in possesso di codice PIN dell’Inps. In alternativa, se preferisce,  può rivolgersi all’ufficio di Patronato Acli più vicino, che gratuitamente vi provvede.
Per l’inoltro della domanda servono carta d’identità, codice fiscale, dati del datore di lavoro, certificato del ginecologo con la data presunta parto.
Se la lavoratrice intende usufruire della “flessibilità”, se vuole cioè lavorare fino all’ottavo mese di gravidanza, è necessario ottenere anche il nullaosta al lavoro del ginecologo del SSN e del medico aziendale.
Se l’azienda cessa l’attività lavorativa l’indennità di maternità è salva.
La lavoratrice presenterà regolare domanda, il datore di lavoro erogherà l’indennità di maternità dalla fine del 7° mese di gravidanza fino alla cessazione del rapporto di lavoro, e successivamente sarà l’Inps a provvedere al pagamento dei restanti periodi.
Per quanto riguarda la disoccupazione, occorre ricordare che dal 2013 l’indennità di disoccupazione è stata sostituita da una nuova prestazione, denominata ASpI (assicurazione sociale per l’impiego). Per ottenere tale prestazione sono richiesti almeno due anni di anzianità assicurativa contro la disoccupazione ed almeno 52 settimane di contributi nel biennio precedente la cessazione del rapporto di lavoro. Lei non sembra poter far valere i due anni di anzianità assicurativa.
Potrà, invece, richiedere la Mini ASpI 2013 : per questa prestazione non sono necessari i due anni di anzianità assicurativa, bastano 13 settimane di contribuzione nei 12 mesi precedenti la cessazione.
 
Per informazioni www.patronato.acli.it

Indennità di maternità: e se l’azienda chiude ?
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR