Infortunio mortale e rendita ai superstiti Inail

Mio marito, muratore “in nero”, è caduto da un’impalcatura mentre lavorava ed è morto. Ho diritto a una rendita Inail ai superstiti ?

Ai familiari dei lavoratori deceduti a causa di infortunio sul lavoro spetta la rendita ai superstiti, esente da imposizione fiscale, che va erogata anche se il datore di lavoro non aveva provveduto a regolarizzare la posizione del dipendente.

Si tratta di un indennizzo che spetta anche in aggiunta alla pensione ai superstiti a carico dell’Inps.

La rendita ai superstiti è a carico dell’Inail, ma è corrisposta per il tramite dell’Inps; in aggiunta è prevista l’erogazione di un assegno funerario pari a 2.132,45 euro.

Le domande per ottenere la rendita ai superstiti e l’assegno funerario, vanno presentate all’Inail, nel più breve tempo possibile.

La legge prevede inoltre che ai familiari superstiti sia liquidata una somma, “una-tantum”, a carico del “Fondo vittime gravi infortuni sul lavoro”, da richiedersi all’Inail entro 40 giorni: tale somma è stabilita in misura fissa, rapportata al numero dei componenti il nucleo familiare, nelle seguenti misure:

per una persona 3.500,00 euro;  

per due persone 6.750,00 euro;

per tre persone 10.000,00 euro;

per quattro o più persone 15.000,00 euro.

Per la presentazione delle domande consigliamo di rivolgersi ad una delle sedi del Patronato Acli.

 

Per informazioni www.patronato.acli.it

Infortunio mortale e rendita ai superstiti Inail
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR