L’Alleanza delle Acli contro l’impoverimento

Raddoppiato nell’arco di 7 anni, il numero delle persone costrette a vivere in condizioni di povertà assoluta in Italia rischia di aumentare ancora. Preoccupanti, infatti, sono i dati che raccontano le difficoltà del ceto medio. La nuova fragilità riguarda non solo famiglie del meridione o numerose, ma anche quelle del nord con due figli.

A suonare l’ennesimo e opportuno campanello d’allarme è il presidente nazionale delle Acli, Gianni Bottalico che firma oggi un editoriale sul quotidiano Europa.

Nell’articolo si ricorda anche l’iniziativa per la lotta alla povertà assoluta che le Acli, insieme ad altre sigle del panorama sociale, istituzionale e sindacale del nostro Paese, hanno deciso di promuovere unendosi  in una Alleanza finalizzata all’elaborazione di una proposta “organica di riforma per fare del 2014 il primo anno del Piano nazionale contro la povertà, del quale il Paese ha grande bisogno e da cui non si può prescindere anche per agevolare la ripresa economica” scrive il presidente Bottalico.

L’Alleanza delle Acli contro l’impoverimento
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR