L’Aquila: il cyberbullismo diventa un libro

È dedicato al cyberbullismo il volume “Crescere oggi: sfide reali in un mondo virtuale” che le Acli de L’Aquila presenteranno il 17 dicembre.

Il libro, scritto dalle psicologhe Anna Maria Mancuso e Cristina Milani, nasce da un progetto realizzato nel 2016 dalle Acli all’interno della scuola “Amedeo D’Aosta”.

L’iniziativa voleva sensibilizzare attraverso lezioni e laboratori gli alunni del biennio sul tema cyberbullismo: cos’è e come proteggersi.Il cyberbullismo è tipo di attacco continuo, ripetuto, offensivo e sistematico attuato con messaggi telefonici e socialnetwork.

All’incontro del 17 dicembre parteciperanno le autrici del libro, la sociologa Eide Spedicato, il sostituto commissario della Polizia Postale de L’Aquila Attilio Santella, la presidente dell’Enaip Acli Paola Vacchina, la giornalista Marianna Gianforte e la preside dell’istituto superiore “Amedeo D’Aosta” Maria Chiara Marola. Coordina il convegno il presidente delle Acli de L’Aquila Sigilfredo Riga.

L’appuntamento è alle 11.00 nell’Aula magna dell’ Isitituto “Amedeo d’Aosta” in via Acquasanta 5 a L’Aquila.

L’Aquila: il cyberbullismo diventa un libro
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR