L’impatto della crisi economica in Europa

Caritas Europa e Caritas Italiana presentano giovedì 19 febbraio prossimo il “Terzo Rapporto sull‘impatto della crisi economica in Europa”, uno studio sull‘impatto della crisi e delle misure di austerità sulla popolazione europea, con un focus sulla situazione di Cipro, Grecia, Irlanda, Italia, Portogallo, Romania e Spagna…

Associazione Stampa Estera (via dell’Umiltà 83/C, Roma)

Programma:
ore 10.30 – 11.00
Conferenza Stampa

ore 11.00 – 13.00
Presentazione Rapporto
Esperienze Caritas nazionali (Grecia, Italia e Spagna)
Tavola Rotonda
Conclusioni

Intervengono:
Antonio Tajani (Vice Presidente Parlamento Europeo, PPE),
David-Maria Sassoli (Vice Presidente Parlamento Europeo, S&D)
Lieve Fransen (Direttore Politiche sociali e Strategia 2020 per crescita e competititvità Commissione Europea)
Jorge Nuño Mayer (Segretario Generale Caritas Europa)
Walter Nanni (Responsabile Ufficio Studi Caritas Italiana)
Tiziana Ciampolini (Responsabile Osservatorio Povertà e Risorse Caritas Torino)
Modera: Susanna Petruni (Vicedirettore TG1 RAI).

Il Terzo rapporto di monitoraggio dell’impatto della crisi economica in sette “paesi deboli” dell’Unione Europea (Italia, Portogallo, Spagna, Grecia, Irlanda, Romania, Cipro), curato da Caritas Europa, contiene una serie di dati, testimonianze e raccomandazioni rivolte ai governi nazionali e alle autorità europee, in merito alla povertà e all’esclusione sociale determinate dalla crisi economica e aggravate dalle politiche di austerity e di spending review messe in atto in numerosi paesi dell’Unione.

Nel testo sono inoltre riportati dati e testimonianze sulle forme di intervento delle Caritas nei sette paesi caso-studio, a sostegno delle persone e delle famiglie colpite dalla crisi.

L’impatto della crisi economica in Europa
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR