La bandiera della pace in solidarietà con i popoli arabi

Le Acli aderiscono all’appello della Tavola della Pace che invita a esporre la bandiera multicolore in segno di solidarietà con i popoli arabi e con il loro tentativo di affrancarsi dalle dittature e di abbracciare la libertà, la pace e la democrazia. “Questa ‘rivoluzione’ è anche la nostra – recita l’appello della Tavola della Pace – Ora basta. Invitiamo tutti i cittadini ad 
esporre la bandiera della pace al balcone di casa in segno di solidarietà con i giovani e i popoli in lotta per la dignità, i diritti umani, la libertà, la democrazia e lo stato di diritto nel mondo arabo”.Giovedì 24 febbraio, alle ore 16, il dipartimento Pace e Stili di vita delle Acli partecipa a un presidio in solidarietà con i popoli del mondo arabo in cerca di libertà e democrazia, in piazza Montecitorio.

L’appello di solidarietà della Tavola della pace, che può essere sottoscritto sul sito, invita ad abbandonare il “pessimismo e il catastrofismo politico” e ad agire concretamente in soccorso ai popoli del mondo arabo ancora vittime delle violenze di regime: “L’Italia deve intervenire, senza ulteriori esitazioni, per fermare la brutale repressione delle manifestazioni in Libia e negli altri paesi del nord Africa e del Golfo. Allo stesso tempo l’Italia deve agire in seno all’Europa, al sistema delle Nazioni Unite e alle altre istituzioni internazionali democratiche all’insegna della ferma difesa dei diritti umani, del dovere di proteggere, di assistere e di accogliere le vittime della repressione. Le norme giuridiche non devono essere soltanto scritte ma effettivamente applicate”. 

La bandiera della pace in solidarietà con i popoli arabi
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR