La campagna in commissione Affari Costituzionali

Si è svolto nel pomeriggio del 23 febbraio un incontro tra una delegazione dei promotori della campagna “L’Italia sono anch’io” e i parlamentari della Commissione Affari Costituzionali della Camera.
L’incontro era stato richiesto dalla Campagna per esporre le ragioni che hanno indotto le organizzazioni promotrici a lanciare a settembre la raccolta di firme per due proposte di legge di iniziativa popolare, una che  riforma l’attuale legge sulla cittadinanza e l’altra che introduce il diritto di voto alle elezioni amministrative per le persone di origine straniera.

I membri della Commissione hanno ascoltato con attenzione l’esposizione dei contenuti delle due proposte di legge e, nonostante i diversi orientamenti sulla materia, è sembrata emergere, da parte dei parlamentari dei diversi gruppi, una comune volontà a riprendere l’iter del testo di riforma della legge sulla cittadinanza, la cui discussione era stata sospesa.
Un segnale incoraggiante, secondo i promotori della Campagna, perchè dimostra un interesse condiviso dalle varie forze politiche ad affrontare  un argomento così importante per tante persone che vivono nel nostro Paese.
I promotori hanno comunque richiesto  un impegno preciso a calendarizzare in tempi rapidi, in Commissione e in Aula,  l’esame  delle due proposte di legge di iniziativa popolare che verranno consegnate,  con le firme raccolte, il prossimo 6 marzo alla Camera.

La campagna in commissione Affari Costituzionali
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR