La gloria del Signore che dona la vita

20 gennaio 2013 – II Domenica tempo ordinario – Anno C

Giovanni 2,1-12
In quel tempo, 1 vi fu una festa di nozze a Cana di Galilea e c’era la madre di Gesù. 2 Fu invitato alle nozze anche Gesù con i suoi discepoli. 3Venuto a mancare il vino, la madre di Gesù gli disse: Non hanno vino. 4 E Gesù le rispose: Donna, che vuoi da me? Non è ancora giunta la mia ora. 5 Sua madre disse ai servitori: Qualsiasi cosa vi dica, fatela. 6Vi erano là sei anfore di pietra per la purificazione rituale dei Giudei, contenenti ciascuna da ottanta a centoventi litri. 7E Gesù disse loro: Riempite d’acqua le anfore; e le riempirono fino all’orlo. 8Disse loro di nuovo: Ora prendetene e portatene a colui che dirige il banchetto. Ed essi gliene portarono. 9Come ebbe assaggiato l’acqua diventata vino, colui che dirigeva il banchetto – il quale non sapeva da dove venisse, ma lo sapevano i servitori che avevano preso l’acqua – chiamò lo sposo 10e gli disse: Tutti mettono in tavola il vino buono all’inizio e, quando si è già bevuto molto, quello meno buono. Tu invece hai tenuto da parte il vino buono finora. 11 Questo, a Cana di Galilea, fu l’inizio dei segni compiuti da Gesù; egli manifestò la sua gloria e i suoi discepoli credettero in lui. 12Dopo questo fatto scese a Cafàrnao, insieme a sua madre, ai suoi fratelli e ai suoi discepoli. Là rimasero pochi giorni.
Dopo la festa del Battesimo di Gesù, che ha aperto il tempo ordinario dell’anno liturgico, la liturgia ci presenta il primo segno con cui, secondo l’evangelista Giovanni, Gesù inaugura – suo malgrado – la vita pubblica e la predicazione del regno di Dio.
Giovanni sottolinea, in questo racconto, il ruolo di Maria nella vita di Gesù. Cana si trovava vicino a Nazaret ed era quindi usuale invitare a una matrimonio persone dei villaggi vicini; inoltre Gesù aveva già acquistato una certa fama con il suo fare discepoli e quindi era anche un onore averlo tra i commensali.
Maria, da buona madre, nota la mancanza di vino. Forse troppi invitati, oppure pochi mezzi per comprare vino a sufficienza. In ogni caso manca il vino. Gesù, che conosce sua madre, sa che si è rivolto a lui perché ritiene che possa fare qualcosa. La risposta di Gesù è scostante: che vuoi da me? Perché interferisci in cose che non ti riguardano, ma riguardano solo me e il Padre? Noi infatti conosciamo quando sarà l’ora della manifestazione ad Israele. Tuttavia Maria non si lascia impressionare da questa risposta e si rivolge ai servitori, invitandoli a fare quello che Gesù dirà loro. Ella ha fiducia che Gesù farà qualcosa, non sa cosa, tuttavia è fiduciosa in Gesù.
(leggi tutto nel documento correlato sotto l’immagine a sinistra)

La gloria del Signore che dona la vita
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR