La guarigione clinica della lesione infortunistica

Sei mesi fa ho subito un grave infortunio al ginocchio e a parere del medico Inail posso ora riprendere l’attività lavorativa. La gamba mi fa ancora male. Cosa posso fare?

Il giudizio medico-legale dell’Inail di idoneità alla ripresa del lavoro a definizione del periodo di infortunio, ha valore di provvedimento e in quanto tale può essere contestato. Ovviamente, trattandosi di un parere medico-legale è previsto l’invio di una relazione specialistica che attesta sia l’obiettività che le motivazioni della mancata guarigione clinica

L’opposizione va presentata in tempi brevi perché è riferita ad una situazione di non stabilizzazione della lesione alla data della visita medica eseguita dall’Inail. I tempi di definizione dell’opposizione, così come il suo esito, non sono scontati.

Se l’Inail non riconosce l’ulteriore periodo c’è solo la possibilità del ricorso giudiziario.

Va tenuto presente che il dolore e la limitazione funzionale fanno parte dei postumi permanenti che sono riconosciuti ed eventualmente indennizzati dall’Inail.

In ogni caso, si consiglia di riprendere comunque l’attività lavorativa.

In caso di obiettiva impossibilità a lavorare, è opportuno ritornare dal medico dell’Inail che è l’unico soggetto preposto a valutare se ci sono le condizioni per una riapertura del periodo di inabilità temporanea assoluta al lavoro.

La guarigione clinica della lesione infortunistica
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR