La sapienza viene dalla morte

Vangelo – Luca 12,13-21
In quel tempo, 13 uno della folla disse a Gesù: «Maestro, di’ a mio fratello che divida con me l’eredità». 14 Ma egli rispose: «O uomo, chi mi ha costituito giudice o mediatore sopra di voi?». 
Luca ci presenta Gesù interpellato come giudice a proposito di una questione di eredità tra due fratelli. Ma Gesù rimanda il suo interlocutore ai giudici ordinari, non volendo egli assumere ciò che non fa parte della sua missione.
Di questa fa invece parte l’istruzione seguente sull’attaccamento ai beni materiali: la cupidigia. Gesù non dice che non ([downloadacli menuitem=”334″ downloaditem=”871″ direct_download=”true”]leggi tutto[/downloadacli])Nella domenica del 1 agosto 2010 (XVIII del tempo ordinario) siamo invitati a riflettere sulle priorità della nostra vita, confrontandoci con la morte che ci attende. Da questo confornto nasce la sapienza della vita. Contempliamo come Gesù si è confrontato con la sua morte e come ha deciso di vivere la sua vita.

La sapienza viene dalla morte
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR