La verità di Cristo re: Dio salva

25 novembre 2012 – Solennità di Cristo re – Anno BFraintendere la verità di Gesù è sempre possibile. Lasciamoci guidare dalla sua sapienza per accedere alla sua verità: Dio salva.Giovanni 18,33b-37
In quel tempo, 33 Pilato disse a Gesù: «Sei tu il re dei Giudei?». 34 Gesù rispose: «Dici questo da te, oppure altri ti hanno parlato di me?». 35 Pilato disse: «Sono forse io Giu­deo? La tua gente e i capi dei sacerdoti ti hanno con­segnato a me. Che cosa hai fatto?». 36 Rispose Gesù: «Il mio regno non è di questo mondo; se il mio regno fosse di questo mondo, i miei servitori avrebbero combattuto perché non fossi consegnato ai Giudei; ma il mio regno non è di quaggiù». 37 Allora Pilato gli disse: «Dunque tu sei re?». Rispose Gesù: «Tu lo dici: io sono re. Per questo io sono nato e per questo sono venuto nel mondo: per dare testimonianza alla verità. Chiunque è dalla verità, ascolta la mia voce».
Viene qui presentato un brano del processo di Gesù davanti a Pilato, in cui si racconta la difesa di Gesù davanti all’accusa portata dal sinedrio. L’accusa era che Gesù si proclamava re dei Giudei. Dirsi re dei Giudei era una questione politica, in quanto l’unica autorità riconosciuta in Giudea era quella dei Romani, attraverso il loro procuratore, Pilato. Agli ebrei era consentita una autonomia che riguardava la vita religiosa e alcuni costumi civili, ma non certamente l’autorità di un re che godesse di autonomia e sovranità.
Pilato apre l’inchiesta interrogando Gesù a riguardo della sua identità di re dei Giudei.
 
(leggi tutto nel documento correlato sotto l’mmagine a sinistra)

La verità di Cristo re: Dio salva
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR