Laboratori di cittadinanza – Fine terza annualità

Sabato 26 febbraio si è conclusa la terza annualità dei Laboratori di cittadinanza delle Acli, un progetto finalizzato a promuovere e sostenere le azioni locali di promozione della partecipazione sociale e politica all’interno delle comunità. Le attività del 2010, inizio 2011, sono state particolarmente indirizzate ad elaborare una progettualità condivisa tra diversi territori, su quattro filoni di azione sociale sviluppati da quattro gruppi.
Il primo gruppo, con la metodologia della ricerca-azione, è andato a ricercare gli esiti di quegli anticorpi di socialità che anche in una società individualista ancora esistono e si esprimono in maniere spesso impensate: comitati civici, percorsi partecipativi,… per arrivare ad una definizione davvero condivisa di cittadinanza attiva.

Il secondo gruppo si è chiesto in che modo le Acli incontrano le persone in situazione di disagio socio-economico e come possono lavorare per sostenere anche in queste persone la crescita di un protagonismo nella vita sociale. Da queste domande è scaturito che il primo modo con il quale le Acli incontrano le persone sono i propri servizi e quindi è nata l’idea di un percorso formativo per operatori dei servizi, finalizzato a formare ad uno “stile aclista” che si sta già sperimentando nella provincia aclista di Viterbo.
Il terzo gruppo ha lavorato sul modo e sui temi attraverso i quali la formazione socio-politica può raggiungere i giovani e l’ha fatto insieme a ragazzi di GA di Catania e Caltanissetta, con alcuni proficui “innesti” di Milano e Rimini. Ne è sorto un percorso formativo su lavoro e creatività.
Il quarto gruppo aveva il compito di raccontare e visibilizzare quanto il laboratorio aveva fatto e prodotto negli anni. L’esito è quello del video allegato.

Laboratori di cittadinanza – Fine terza annualità
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR