Lavoro e diritti dei giovani in Europa: un seminario Acli ad Amsterdam

Si terrà ad Amsterdam, dal 5 al 7 novembre, il seminario internazionale di studi “Youth on the move. Bisogni, opportunità, garanzie e diritti”, promosso dalle Acli e dalla Fai, Federazione delle Acli Internazionali che nella capitale dei Paesi Bassi terrà il proprio Congresso a partire da venerdì prossimo, dopo la conclusione di questo seminario.

L’incontro, che ha avuto il patrocinio del 3° Gruppo del Cese, è sostenuto dall’Eza (Europäischen Zentrum für Arbeitnehmerfragen) e dalla Commissione europea, e rappresenta per tutte le Acli l’occasione per riflettere su uno dei nodi maggiormente critici dell’Unione europea oggi e delle sue prospettive di futuro: la condizione dei giovani nello “spazio europeo”, chiamando a confronto le organizzazioni europee che hanno come proprioscopola promozione e il dialogo sociale, la cultura del lavoro e della cittadinanza.

I tregiorni di lavoro si articoleranno in quattro sessioni

Le prime tre sessioni di lavoro avranno l’obiettivo di inquadrare e approfondire la questione, cercando di evitare letture troppo allarmate e stereotipate, anche interrogando il ruolo dell’associazionismo e del volontariato nel promuovere il protagonismo giovanile attraverso la promozione della conoscenza e della cittadinanza.

L’ultima sessione metteràin interlocuzione diretta i rappresentanti delle reti sociali con i rappresentanti delle istituzioni politiche.

All’incontro, parteciperanno i giovani impegnati nel Servizio civilevolontario presso le sedi delle Acli in Italia e nei Paesi dell’Unione Europea (Belgio, Francia, Germania, Olanda), con la partecipazione attiva – sia pure a distanza – con i colleghi di stanza in Albania, Argentina, Australia, Brasile, Kosovo, Stati Uniti e Uruguay.

E’ a cura loro, l’apertura delle prime tre sessioni di lavoro attraverso la realizzazione di video e/o prodotti multimediali che introdurranno il tema specifico di ciascuna sessione.

Lavoro e diritti dei giovani in Europa: un seminario Acli ad Amsterdam
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR