Lavoro occasionale per giovani

Sono uno studente di 19 anni e vorrei guadagnarmi qualche soldino. Ho pensato di rendermi disponibile a piccoli lavori da svolgere il sabato e la domenica.
Vorrei però continuare a essere considerato fiscalmente a carico dei miei genitori. Posso chiedere di essere pagato con i voucher?
Gli studenti con meno di venticinque anni iscritti regolarmente ad un ciclo di studi presso istituti scolastici di ogni ordine e grado (art. 70, comma 1, lettera e), possono accedere al lavoro occasionale accessorio il sabato e la domenica, oltre che nei periodi di vacanza, compatibilmente con gli impegni scolastici.

Si considerano “periodi di vacanza”: – le vacanze natalizie: dal 1° dicembre al 10 gennaio; – le vacanze pasquali: dalla domenica delle Palme al martedì successivo il lunedì dell’Angelo; – le vacanze estive: dal 1° giugno al 30 settembre.
Per quanto riguarda gli studenti regolarmente iscritti a un ciclo di studi presso l’università e con meno di venticinque anni di età possono svolgere lavoro occasionale in qualunque periodo dell’anno.
Gli studenti possono svolgere attività di lavoro occasionale accessorio in qualsiasi settore produttivo, compresi gli enti locali, le scuole e le università, l’attività lavorativa di lavoro è definita con la sola finalità di assicurare le tutele minime previdenziali e assicurative in funzione di contrasto a forme di lavoro nero e irregolare.
Il limite economico per l’utilizzo dei voucher è pari ad € 5.000,00 netti annui per committente.
Si ricorda inoltre che il compenso del prestatore/lavoratore che ha svolto attività occasionale accessoria è esente da ogni imposizione fiscale e non incide sullo stato di disoccupato o inoccupato.
Per le attività di lavoro occasionale e accessorio non c’è diritto a malattia, maternità, disoccupazione o assegno al nucleo familiare.

Lavoro occasionale per giovani
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR