Lazio: 12° Congresso regionale

«Lavoro e partecipazione: speranza per i giovani; futuro per la comunità».Questo il tema del 12° Congresso regionale delle Acli del Lazio, in programma sabato 14 aprile a partire dalle 9.15, presso la sede Würth di Capena(RM), viale della Buona Fortuna 2. Un’occasione per accendere i riflettori sul tema del lavoro quale diritto fondamentale e non negoziabile di cittadinanza, partecipazione e inclusione sociale, essenza costitutiva dell’identità dell’Associazione.Ad aprire i lavori sarà la presidente delle Acli Lazio Lidia Borzì. «La crisi occupazionale sta colpendo in modo molto forte anche la nostra regione, dove fra il 2008 e il 2011 la disoccupazione è aumentata sia nella fascia d’età 15-24 che in quella 25-34, passando rispettivamente, secondo i dati Istat, dal 26,2 al 32,5% e dal 9,3 all’11,9%», dichiara BORZÌ. Ma lavoro e partecipazione, «che è l’altro nome della democrazia», sono, secondo la presidente regionale, due diritti essenziali «attorno ai quali ruotano i diritti del welfare e quelli, collegati, della famiglia. Tutte certezze che oggi vacillano».Il congresso sarà introdotto da una riflessione spirituale a cura del vescovo di Velletri – Segni Vincenzo Apicella, che è anche presidente della Commissione per i problemi sociali e il lavoro, la giustizia e la pace della Conferenza episcopale laziale. Previsti quindi gli interventi della Presidente della Regione Lazio Renata Polverini e del Presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti. Ancora, prenderanno la parola Antonella Bernardoni, sindaco di Capena, Nicola Piazza, amministratore delegato di Würth Italia, e Andrea Olivero, Presidente nazionale delle Acli. Con loro interverranno anche diversi rappresentanti della società civile e delle forze sociali della regione. Nel pomeriggio sono previsti gli interventi dei delegati provenienti dalle varie province del Lazio, per finire con l’elezione dei nuovi componenti del Consiglio regionale. La conclusione è prevista per le 16.30.

Lazio: 12° Congresso regionale
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR