Le Acli a Terra Futura per il lavoro e la ‘buona economia’

Al via oggi, a Firenze, la Fiera internazionale delle buone pratiche di sostenibilità ambientale, economica e sociale.Ci sono anche le Acli oggi a Firenze, presso la Fortezza da Basso, per l’apertura di Terra Futura, la Fiera internazionale delle buone pratiche di sostenibilità ambientale, economica e sociale. Le Associazioni cristiane dei lavoratori italiani sono tra i partner storici dell’iniziativa, giunta quest’anno alla sua nona edizione. Saranno presenti alla Fiera con uno stand e un programma di incontri da venerdì 25 a domenica 27 maggio.
“Lavoriamo per il futuro. Lavoro, sostenibilità ed equità”: questo il titolo dell’edizione 2012 di Terra Futura. E proprio al tema del lavoro e alla costruzione di una nuova, “buona economia”, civile e solidale, sono dedicati la presenza delle Acli alla fiera e gli appuntamenti che compongono il programma degli eventi nello stand.
“La centralità del lavoro, dei lavoratori e delle lavoratrici – scrivono le Acli – è il cardine per costruire una società più umana, più equa, più sostenibile; un lavoro dignitoso per tutti, che vogliamo creare per rimetter al centro l’economia reale, la civiltà dei diritti”. “Il lavoro dei giovani, delle donne, degli immigrati e dei soggetti svantaggiati è la chiave del futuro e della speranza, che può ridare slancio all’economia e fiducia al nostro Paese”.
Tre gli incontri organizzati presso lo stand delle Acli nel corso di Terra Futura. Sabato 26 maggio, dalle ore 14.30 alle 16.30, l’incontro “La legalità conviene. Il piacere della legalità: giustizia, cittadinanza, tutela dei diritti”. Durante l’iniziativa sarà premiato il vincitore della II edizione del Premio letterario sulla Legalità.
A seguire, dalle 16.30 alle 18.30, “Riprogettare economia, rigenerare comunità”: dalle esperienze di rete, le Acli quali laboratorio di altra economia, civile e solidale.
Domenica 27 maggio, alle 14.30, la presentazione del rapporto Social Watch 2012: “Cambiar misure per cambiare il mondo. Lo stato dei diritti sociali in Italia e i nuovi indicatori per un benessere equo e sostenibile”. Con Enrico Giovannini, presidente dell’Istat; Andrea Olivero, presidente nazionale delle Acli; Filomena Maggino, presidente dell’International Society for Quality of Life Studies; Stefano Lenzi, Wwf Italia; Claudia Signorotti, Campagna CEDAW; Gianni Sinni, docente di comunicazione visiva.

Le Acli a Terra Futura per il lavoro e la ‘buona economia’
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR