Le Acli a Terrafutura

24 maggio 2010 – Buone pratiche, esperienze e storie di vita sostenibili. Apre oggi a Firenze la VII edizione di Terrafutura, presso la Fortezza da Basso, fino a domenica 30. Le Acli sono tra i partner della mostra convegno internazionale dedicata quest’anno al tema: ‘Comunità sostenibili e responsabili, laboratori di futuro‘. Per affermare come il cambiamento – nelle scelte di governo, nel modo di pensare e di fare economia, di consumare, vivere sul pianeta e tessere relazioni sociali – possa e debba partire dai territori e dal locale, dove nascono esperienze e modelli innovativi capaci di incidere anche sulla dimensione globale e di farci uscire diversi dalla crisi.

Curato dalle Associazioni cristiane dei lavoratori italiani, dipartimento Pace e stili di vita, l’appuntamento odierno: ‘Dalla frammentazione alla coesione sociale‘ (nel pomeriggio, dalle 14.30 alle 18.00, Sala Terra Futura). Buone pratiche, esperti, rappresentanti di istituzioni e reti internazionali, fra i quali Gilda Farrell, responsabile della direzione ‘Coesione sociale’ del Consiglio d’Europa, ed Euclides André Mance del Forum Brasiliano di Economia Solidale. Conclusioni affidate ad Andrea Olivero, presidente nazionale delle Acli.Le buone pratiche delle Acli verranno ospitate nello stand allestito al piano terra del padiglione Spadolini, nel circolo ‘Terra Futura’, dov’è stato anche allestito un punto di ristoro a base di prodotti dei Gruppi di acquisto solidale e di filiera corta locale.E’ possibile seguire Terrafutura sul sito del dipartimento Pace e stili di vita delle Acli

Le Acli a Terrafutura
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR