Le Acli ai nuovi vertici del Servizio Civile

Da Kyenge e Bastianini l’impegno a ridare centralità al Servizio Civile
 “Quella di oggi è stata una giornata di novità importanti per il Servizio Civile con il conferimento della delega al Ministro Cécile Kyenge e con l’elezione di Giovanni Bastianini, incaricato per il Servizio civile del Dipartimento della Protezione Civile, a presidente della Consulta Nazionale del Servizio Civile; l’elezione di Bastianini chiude una fase complessa, e va nella direzione di poter garantire un futuro a questo istituto, che costituisce una importante esperienza formativa, educativa, di impegno civile e cittadinanza attiva per migliaia di giovani”. È quanto afferma Alfredo Cucciniello, responsabile del Servizio Civile per la Presidenza nazionale Acli, formulando gli auguri delle Acli al Ministro Cécile Kyenge, alla quale il Consiglio dei Ministri ha oggi affidato la delega per le politiche giovanili, al cui interno è compresa quella per il servizio civile, a Giovanni Bastianini  per il nuovo incarico ed il ringraziamento a Licio Palazzini per il lavoro svolto fin dal 1999 alla Presidenza della Consulta.
“Siamo tuttavia convinti – dichiara Cucciniello – “che il servizio civile meritasse una delega autonoma; solo questa scelta avrebbe garantito una effettiva autonomia politica, amministrativa e gestionale all’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile; abbiamo bisogno di un interlocutore autorevole e ben definito, che, col contributo di tutti i soggetti interessati, sia in grado di dare importanza e centralità ad un istituto che rappresenta una esperienza essenziale per un nuovo modello di cittadinanza; ciò soprattutto nell’attuale quadro di incertezza, laddove la dotazione del Fondo Nazionale non sembra in grado di garantire a fine 2013 l’effettivo avvio al servizio civile dei circa 18.000 giovani previsti”.
 

Le Acli ai nuovi vertici del Servizio Civile
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR