Le Acli e le famiglie in preghiera con papa Francesco

Oggi le famiglie stanno attraversando un momento di particolare vulnerabilità: sono sempre più sole, impoverite, ostacolate nel loro rigenerarsi, affaticate nell’adempiere le loro vitali funzioni sociali. Molte di esse si trovano nella morsa di timori e preoccupazioni, strette in una sensazione di precarietà, che è divenuta “quotidiana normalità”. Nonostante tutte queste difficoltà, però, un dato è certo: le famiglie continuano a rappresentare un patrimonio prezioso di energie e di risorse per il nostro Paese.

“Sono convinto che nelle vostre associazioni, movimenti e nuove comunità si vedono tante belle luci familiari e vorrei che come fiaccola illuminassero piazza San Pietro la sera della veglia con papa Francesco. Abbiamo una grande necessità di far vedere la bellezza della famiglia che è in Italia, in unità” – ha affermato Mons. Nunzio Galantino: “la nostra vera forza è rimanere ancorati alla realtà con la consapevolezza che la realtà è superiore all’idea: e la realtà è la famiglia”. Con queste parole il segretario generale della Cei ha invitato oltre cento associazioni e movimenti ecclesiali italiani, tra cui le Acli, sabato 3 ottobre, a Roma in piazza San Pietro, a vivere nel pomeriggio (dalle 18.00 alle 19.30) un momento di preghiera e di testimonianza attorno a Papa Francesco.

L’appuntamento si svolgerà alla vigilia dell’apertura della XIV Assemblea generale ordinaria del sinodo dei vescovi (4-25 ottobre), che avrà per tema “La vocazione e la missione della famiglia nella Chiesa e nel mondo contemporaneo”,

“Si tratta di un’importante occasione di unità e di raccoglimento in un periodo in cui la famiglia è in sofferenza per una crisi economica e sociale che sembra non avere fine” ha ricordato Santino Scirè, vicepresidente nazionale con delega alla famiglia. “Un appuntamento cui le Acli prenderanno parte attivamente, non solo a Roma, ma in tutto il territorio nazionale attraverso incontri di preghiera in preparazione alla veglia di piazza San Pietro, dando seguito all’impegno profuso in questi anni nel mettere in luce la vulnerabilità della famiglie e nel contribuire a fronteggiarla con risposte concrete”.

Le Acli e le famiglie in preghiera con papa Francesco
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR