Le Acli si congratulano con Olivero e Bobba

Il presidente Bottalico: “un riconoscimento anche del ruolo sociale e politico dell’Associazione”

La nomina di due ex presidenti nazionali delle Acli, Andrea Olivero, vice ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali, e Luigi Bobba, sottosegretario al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, nel primo governo Renzi – afferma Gianni Bottalico, attuale presidente nazionale delle Acli – costituisce un riconoscimento ed una conferma del ruolo che le Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani esercitano nel contesto sociale e politico del Paese come palestra di formazione, fucina di idee e genuina rappresentanza degli interessi dei ceti popolari e lavoratori.

Le Acli – conclude Bottalico – si congratulano con i loro due ex presidenti nazionali Bobba ed Olivero, che vanno a ricoprire importanti responsabilità di governo su temi cruciali per l’avvenire e per il contrasto alla crisi, come il lavoro e l’agricoltura. Ad essi, come all’intera compagine del nuovo governo ora al completo, l’attuale Presidenza nazionale delle Acli non farà mancare uno specifico contributo di idee e di proposte in quello stile di autonomia, di responsabilità e di concretezza in cui intendiamo esprimere la politicità delle Acli e con cui intendiamo continuare a qualificarci come interlocutori significativi sui territori e nel dibattito politico nazionale sui temi che ci stanno più a cuore e che costituiscono un’agenda politica popolare: il lavoro, il welfare, le riforme istituzionali, la lotta alla povertà ed alle disuguaglianze, la casa, il fisco, la pace”.

 

Le Acli si congratulano con Olivero e Bobba
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR